Storia - I momenti più importanti

Il mese di ottobre del 2009 il Coro di voci bianche Clairière ha festeggiato i primi 10 anni di attività. Grazie all’inserimento nella realtà del Conservatorio della Svizzera italiana - che ha permesso le più vaste esperienze musicali, come ad esempio le frequenti esecuzioni con il supporto di ensemble strumentali o orchestra - in questi anni il Coro Clairière è diventato una bella realtà del nostro panorama musicale.

 

Stabilmente invitato ad esibirsi presso la Radio della Svizzera Italiana all’interno della rassegna “Novecento e presente” ideata da Giorgio Bernasconi, ha partecipato, tra l’altro, agli allestimenti di Noi costruiremo una città di Paul Hindemith (2002), La mort d’un tyran di Darius Milhaud (2003), Carmina Burana di Carl Orff (2005).

 

Nel 2004 si è esibito nell’ambito della rassegna internazionale “Trans-It” organizzata in tutta la Svizzera in occasione dei World New Music Days. Il 6 maggio 2004 ha avuto l’onore di cantare durante la messa nella Basilica di San Pietro in Vaticano in occasione del Giuramento della Guardia Svizzera, e di esibirsi davanti a Papa Paolo Giovanni II nella Sala Clementina.

 

Nel 2007 è stato protagonista del concerto ispirato all’infanzia all’interno del Progetto Martha Argerich e ha partecipato alla realizzazione de I Pianeti di Gustav Holst al Palazzo dei Congressi di Lugano con l’Orchestra dell’Insubria diretta da Marc Andreae.

 

Nel 2008, al Paladozza di Bologna, ha collaborato al Progetto dell’Orchestra Mozart per l’esecuzione del Te Deum di Hector Berlioz, sotto la direzione di Claudio Abbado. Inoltre ha proposto la Mass of the children di John Rutter per soprano e baritono soli, coro di voci bianche, coro misto e ensemble strumentale con organo.

 

Nel 2009 ha messo in scena l’opera Brundibar di Hans Krasa, con l’ensemble del Conservatorio della Svizzera italiana e all’interno della rassegna Novecento e presente diretta da Giorgio Bernasconi. Ha affiancato l’Orchestra della Svizzera italiana e il Coro della Radiotelevisione svizzera sul palco di Estival Jazz in Piazza Riforma a Lugano nel concerto di Rick Wakeman & Guy Protheroe. Si è esibito nel Duomo di Milano assieme al Clemencic Consort e sotto la direzione di René Clemencic in occasione della serata dedicata a Matteo da Perugia e la prima Cappella musicale del Duomo di Milano, nell’ambito del Festival Internazionale della Musica MITO.

 

Nel 2010 ha presentato il suo vasto repertorio di musica sacra nel concerto le Voci Bianche e la Musica, tenutosi nella Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari di Venezia all’interno della manifestazione dedicata alla musica nella preghiera. Ha riproposto la Mass of the children in occasione del concerto natalizio della SRG SSR idée suisse, trasmesso da Rete2 il giorno di Natale.

 

Nel 2011 ha partecipato alla 12. stagione di Novecento e presente con il concerto-spettacolo il Cabaret da Parigi a New York. Nel Duomo di Monza ha eseguito l’Oratorio Apokàlypsis di Marcello Panni con l’Orchestra Sinfonica e il Coro di Milano Giuseppe Verdi, diretti dallo stesso compositore. Nell’ambito dei Vesperali è stato diretto da Diego Fasolis nella Matthäus-Passion di J.S. Bach, presentata nella chiesa di S. Maria degli Angeli di Lugano con il Coro della Radiotelevisione Svizzera, i Barocchisti e l’Orquestra Barroca de Sevilla. Assieme all’Orchestra sinfonica del Conservatorio e sotto la direzione di David Gimenez ha accompagnato José Carreras e Giuliana Castellani nel concerto di Natale Grandi Voci per il cuore.

 

Il Coro Clairière ha realizzato due libro-CD in collaborazione con lo scrittore Roberto Piumini: Canta Natale, pubblicato nel dicembre 2009 dall’Istituto Geografico De Agostini e Il coro e la voce, edito dalla casa Ideali di Milano nel 2006 e presentato anche sotto forma di concerto-spettacolo in diverse occasioni, come ad esempio presso l’Auditorium LaVerdi di Milano.

 

Il Coro Clairière è diretto sin dalla sua fondazione dalla Maestra Brunella Clerici, attualmente si compone di 48 coristi di età compresa fra i 9 e i 18 anni e dispone di una scuola preparatoria che si esprime tramite i cori Le Piccole Voci e Cantar Leggendo.